Vermi nelle patatine al Carrefour: bimbo di 1 anno vomita sangue

vermi nelle patatine
Il piccolo Assan con mamma Sarah

Vermi nelle patatine. E’ successo a Torino, dove una mamma, Sarah Idrissi, si è ritrovata con un bebè di 1 anno e 8 mesi che vomitava sangue dopo aver mangiato un paio di pacchetti di normalissime patatine comprate in un supermercato Carrefour in corso Grosseto 330.

La mamma del piccolo Assan, terrorizzata, ha raccontato l’episodio a La Stampa: “Ho comprato una busta con alcuni sacchetti di patatine l’altroieri pomeriggio. Mio figlio ha mangiato due pacchetti di patatine sotto la mia sorveglianza. Era mercoledì pomeriggio. Il primo aveva dei vermi, il secondo no. Così, ho messo via la busta con gli altri involucri, ma lui è riuscito ad aprirla approfittando di un mio momento di disattenzione e a prenderne un altro. Già dalla sera vomitava e aveva la febbre. La mattina dopo, pulendo il lenzuolo, ho visto le larve e piccole chiazze di sangue e sono corsa in ospedale. Ho contattato il negozio e poi sono andata dai carabinieri“. Il bimbo è stato ricoverato all’ospedale Santa Croce di Moncalieri.

I Nas hanno analizzato i pacchetti prontamente forniti da mamma Sarah e hanno sequestrato l’intero lotto venduto nel supermercato in corso Grosseto. Nelle patatine consegnate dalla mamma del piccolo Assan, la cui scadenza era prevista per ottobre 2014, sono stati ritrovati dei vermi.

Sarah ha sporto

ovviamente denuncia ma non vuole andare oltre: “Non ho chiesto alcun risarcimento. Voglio soltanto che mio figlio stia bene e che non capiti più perché ho visto Assan vomitare sangue. Mi sono spaventata moltissimo. Tutto qui”.