Scuola: finalmente obbligatorio il certificato antipedofilia

pedofiliaDa lunedì 6 Aprile entra finalmente in vigore il decreto legislativo che attua la “Direttiva europea relativa all’abuso e lo sfruttamento sessuale dei minori e la pornografia minorile” rendendo obbligatorio il cosiddetto certificato antipedofilia.

Da lunedì, infatti, le scuole potranno assumere solo personale (insegnanti ma anche bidelli e volontari) munito del suddetto certificato. Sarà compito del preside della struttura richiedere il certificato al fine di verificare che non ci siano a carico del lavoratore condanne relative a reati sui minori (prostituzione minorile, pornografia minorile, pornografia virtuale, turismo sessuale e adescamento dei minorenni).

Il decreto non riguarda soltanto le scuole ma anche associazioni, società sportive, studi pediatrici, parrocchie, associazioni scoutistiche e, in generale, qualsiasi struttura che accolga personale che ha a che fare con dei minori in maniera “diretta e regolare”.

Ovviamente il datore di lavoro dovrà munirsi dei certificati anche del personale attuale (la regola non riguarda solo i nuovi assunti): se ad un eventuale controllo dovesse risultare sprovvisto della documentazione rischia una multa di 10-15mila euro. Purtroppo la comunicazione è stata data all’ultimo e i datori di lavoro dovranno munirsi dei certificati di tutti i dipendenti (considerate che ogni documento costa circa 30 euro) in soli 2 giorni.