Ristorante vieta l’ingresso ai bambini dopo le 21, è polemica

nokids

Il ristorante/pasticceria «Sirani» di Bagnolo Mella (BS) è protagonista di un’accesa polemica che impazza da giorni su giornali e social network. Al centro della bufera mediatica la decisione da parte dei proprietari di vietare l’ingresso ai bambini sotto i 10 anni dopo le 21.00.

I titolari hanno raccontato all’Ansa le motivazioni di tale scelta: «È una regola che abbiamo adottato 7 anni fa e i nostri clienti sono felici così, quelli a cui non piace possono andare da qualche altra parte».

Prima del 2007, anno in cui i proprietari hanno ufficializzato il divieto, il locale esponeva comunque un cartello in cui si invitavano i genitori dei fanciulli ad essere responsabili della propria prole. Insomma, è da anni che nel bresciano si sa che da Sirani i bambini non sono esattamente i benvenuti, a qualsiasi orario.

Sirani non è certo l’unico locale ad aver adottato la strategia “no kids”, moda nata oltreoceano e sbarcata in Italia da circa 4 anni.

E voi CiaoMamme cosa ne pensate?