Nonni: istruzioni per l’uso

Dal 31 luglio 2005 è stata istituita una festa per celebrare i nonni: il 2 ottobre, giorno degli Angeli custodi. Questo perché i nonni sono davvero perfetti custodi dei nipoti, su cui riversano tempo e affetto. Disponibili e temprati dall’aver allevato i propri figli, non hanno le ansie educative dei genitori e possono permettersi qualche strappo alla regola.

Se però vi state chiedendo se sia saggio affidare loro i vostri figli nel timore che li vizino troppo o che possa sorgere qualche incomprensione sul sistema educativo, leggete la nostra guida.

Senza titolo

FATEVENE UNA RAGIONE: I NONNI VIZIANO I BAMBINI

Si potrebbe obiettare che è un po’ il loro compito essere più elastici dei genitori sulle regole vigenti in casa. Basta che i piccoli sappiano che le eccezioni sono tali proprio perché circoscritte a quel determinato ambiente e al diverso rapporto coi nonni, rispetto a quello che hanno coi genitori. Oltretutto anche se glielo ripeterete milioni di volte non riuscirete mai a dissuadere un nonno a non dare al nipote una caramella extra

NON APPROFITTARE DEI NONNI

Solitamente i nonni stravedono per i nipotini, luce degli occhi loro, ma questo non vuol dire che siano perennemente disponibili, a qualsiasi ora e soprattutto senza preavviso. Sarebbe buona regola chiedere preventivamente se sono liberi per poter accogliere i nipotini in casa loro o per accompagnarli al corso di nuoto, ecc… Usate loro la stessa cortesia e rispetto che usate con altri famigliari, amici e colleghi.

I NONNI RAPPRESENTANO LA STORIA DI FAMIGLIA: ASCOLTATELI

La popolazione più anziana è portatrice di una saggezza antica cementata dalle esperienze di vita. Con i racconti sulla loro infanzia o l’infanzia dei figli, i genitori dei piccoli, trasmettono un senso di continuità , insegnano l’arte del tempo che passa e creano una storia che congiunge passato, presente e futuro. Provate ad ascoltare attentamente quello che dicono quando sembrano perdersi tra le nuvole dei ricordi, scoprirete il romanzo più avvincente che potrete mai leggere o il film più ricco di colpi di scena che si sia mai visto. In fondo, come dice Sir Arthur Conan Doyle, la vita è infinitamente più bizzarra di qualsiasi fantasia l’uomo possa concepire.

I NONNI E I GIOCHI FISICAMENTE IMPEGNATIVI

Nonni e nipoti sono ai due estremi della vita, i primi naturalmente non hanno più l’agilità dei trent’anni, i secondi invece sprizzano vivacità ed energia da tutti i pori. Sconsigliate i vostri genitori dal gettarsi a capofitto all’inseguimento dei pargoli, nel peggiore dei casi il bimbo rischia di sbucciarsi un ginocchio, mentre il nonno di turno di rompersi un’anca. Per quanto possibile cercate di far capire ai bimbi che i nonni sono anziani e la loro età va rispettata.

I NONNI SONO COMPLICI E CONFIDENTI DEI BAMBINI

Il legame coi nipotini è molto speciale e proprio in virtù del fatto che i nonni non sono così “severi” come i genitori dei piccoli, hanno la possibilità di diventare loro alleati ed essere meno intransigenti quando i pargoli ne combinano qualcuna. Comprensivi, i nonni avranno sempre qualche memoria da spartire opportunamente sui guai combinati all’epoca dai genitori dei bimbi.

I NONNI TENDONO A DIVENTARE INVADENTI

A volte, con l’arrivo del nipote a lungo atteso, anche i nonni più composti e moderati si scoprono “nutrici” perfette, nel senso che vogliono sempre tenere in braccio il bimbo, sanno quel che è meglio per lui e offrono consigli non richiesti lasciandosi andare anche a severe critiche. A questo punto, forse è meglio trovare un momento di calma per fare un breve discorso in cui mettere in chiaro, in modo educato, ma fermo, che i genitori siete voi. Dopotutto chi non commette mai “errori” nell’allevare un figlio?

NONNI: SI’ ALLA COOPERAZIONE

Sulle questioni più macroscopiche riguardanti l’educazione dei pargoli nonni e figli dovrebbero fare fronte comune nei confronti dei nipoti. In ogni caso mai contraddirsi davanti a loro o contraddire l’autorità dei genitori davanti ai bimbi. Se proprio sorge qualche incomprensione la si può risolvere insieme in un momento di calma, quando il piccolo non è presente.

Ai nostri giorni, con il lavoro che viene condiviso da entrambi i genitori, con orari spesso inconciliabili e asili nidi, i nonni sono una risorsa indispensabile per le famiglie italiane: trattateli bene, perché sono loro il vero “welfare”.