Natale: il tablet è il regalo più richiesto dai bambini quest’anno, ma attenzione!

tablet-500x332

Quante di voi mammine si sono ritrovate tra le mani una letterina per Babbo Natale che conteneva la temutissima richiesta di un… tablet? Tante, a quanto pare.

Già, perché il tablet è tra i regali più richiesti dell’anno, anche dai piccolissimi. È normale, dopotutto: i nostri figli ci prendono da esempio, e non possono non notare il nostro malsano attaccamento a smartphone, tablet e pc. Desiderosi di imitare mamma e papà ma anche, inutile dirlo, di restare al passo con i tempi e di fare bella figura coi compagni di scuola, i bambini dai 3 anni in su dimenticano trenini e orsacchiotti puntando tutto su un nuovo, costosissimo, oggetto del desiderio.

Si tratta anche di un desiderio sociale, perchè soprattutto dall’anno scorso per i bambini è diventato un must averlo” conferma Isabelle Mazarguil, fondatrice dell’organizzazione Approvato dai Genitori, che si unisce agli esperti nel raccomandare un uso razionale del tablet. Se quest’ultimo non è pensato specificatamente per i più piccoli, è bene premunirsi di bloccare l’accesso a internet o per lo meno di limitarlo, applicando il blocco di sicurezza per bambini.

Il pedopsichiatra Serge Tisseron consiglia comunque di non regalare tablet a bambini al di sotto dei 3 anni: “I produttori di tablet presentano spesso i loro prodotti come formidabili per lo sviluppo dei bambini. In realtà non sappiamo nulla in proposito e vorrei dire che è necessaria la massima cautela. Tutto ciò che sappiamo è che il bambino deve avere un rapporto con il mondo che coinvolga tutti i sensi: la vista, ma anche il gusto, il tatto, l’udito e poi i movimenti del corpo“.