Mamme lavoratrici a tempo determinato, ci sono grandi novità!

Mamme lavoratrici a tempo determinatoIl 17 aprile la Commissione Lavoro della Camera ha approvato un emendamento del PD al decreto legge sul mercato del lavoro sul quale, a breve, dovrebbe pronunciarsi la Camera con una votazione. Ecco le novità che potrebbero interessare alle mamme assunte a tempo determinato:

  • le imprese non potranno superare il limite massimo di 5 proroghe dei contratti a termine in 36 mesi (prima il limite massimo era 8)
  • le mamme con contratto a tempo determinato avranno la precedenza nel processo di assunzione a tempo indeterminato
  • per i datori di lavoro che stipulano contratti a termine superando il tetto del 20% ci sarà obbligo di assunzione a tempo indeterminato
  • le mamme con contratto a tempo determinato potranno conteggiare anche il congedo di maternità ai fini dei requisiti necessari per acquisire il diritto di precedenza per le assunzioni a tempo indeterminato
  • le mamme con un contratto a termine avranno diritto di precedenza anche nelle assunzioni a tempo determinato effettuate dal datore di lavoro entro i successivi 12 mesi (ma solo se le mansioni previste sono le stesse espletate nelle precedenti collaborazioni)
  • il datore di lavoro sarà obbligato a informare le lavoratrici mamme di questa prelazione al momento dell’assunzione tramite comunicazione scritta

Per il momento rimaniamo in attesa del voto della Camera.