Mamme e università: i corsi di laurea si seguono via web

mamme-e-universitàSe fino a qualche tempo fa diventare mamma poteva costituire un impedimento per il prosieguo del corso di studi, ora le cose son cambiate. Sebbene la maggior parte delle studentesse abbiano un età compresa tra i 19 e i 25 anni, non è da escludere l’ipotesi di una gravidanza, inattesa o voluta che sia. In fondo si tratta di donne, siano essere giovani e meno. Ed esser costretti a pagare le tasse senza poter frequentare e studiare in modo adeguato è una forzatura che non ha ragion d’essere. Per questo motivo molte università hanno provato a dare una svolta in favore delle nuove mamme-studentesse, consentendo il congelamento delle imposte da versare.

Mamme e università: tutto è possibile!

In alcuni casi è anche possibile posticipare le scadenze inerenti al conseguimento dei crediti sufficienti a ricevere la borsa di studio. Questi provvedimenti possono costituire un grande aiuto per chi ha simili necessità, ma tuttavia conciliare lo studio con la gravidanza non è sempre semplice. Complice il tempo, gli sbalzi umorali, un eventuale lavoro e quant’altro, è possibile che anche a fronte di specifiche agevolazioni, si incontrino degli ostacoli nel proprio cammino.

In questo senso il contributo fornito dagli Atenei Online va a colmare proprio queste lacune.
Università online come Unicusano, infatti, permettono di studiare e seguire i corsi da casa con un pc. Per ottenere tutte le informazioni sui corsi di laurea magistrale e corsi di laurea breve presso l’Università Niccolò Cusano basta cliccare su questa pagina, oppure scegliere la sede nella propria città.

Intraprendere un percorso universitario tramite il web è una scelta che ha conquistato il consenso di un numero crescente di studenti nel corso degli ultimi anni. La diffidenza iniziale in merito alla qualità del servizio offerto, al valore legale del titolo di studio, alla bontà dell’insegnamento è stata spazzata via in men che non si dica. Attive da quasi un decennio sul territorio nazionale, le Università Online costituiscono un’importante risorsa per chi ha intenzione di proseguire gli studi, senza dover rinunciare agli impegni quotidiani.

In Europa studiare online è una opportunità consolidata già da parecchi anni, in Italia invece il cosiddetto Boom sta avvenendo proprio nell’ultimo periodo. Gli iscritti presso gli Atenei online per quanto concerne l’anno accademico 2013/2014 hanno sfiorato quota 40.000, contro i soli 1.500 studenti del 2003. Un aumento medio annuo che si attesta attorno al 16%, una percentuale preceduta dal segno meno se si considerano invece le iscrizioni presso gli atenei tradizionali.

Inoltre l’offerta didattica cresce a dismisura: basti considerare che oltre un terzo degli indirizzi disponibili ‘offline’ sono presenti anche in rete, come ad esempio Psicologia, Giurisprudenza, Economia e tanti altri. Fare la mamma è considerato un vero e proprio mestiere, e quando bisogna conciliare la gravidanza con lo studio e talvolta con un lavoro, il tempo non basta mai.

Essere liberi di scegliere quando e come studiare è un vantaggio sotto tutti i punti di vista. Dipendere dai tempi imposti dall’Ateneo significa in certi casi frequentare delle lezioni in condizioni psico-fisiche non ideali, sia per cali di concentrazione dovuti allo stress lavorativo che per altri fattori. Studiare online in questo senso significa ottimizzare il proprio tempo senza precludersi altre opportunità.

Giacomo Rossini