Gravidanza: i sintomi nella prima settimana

women holding her hands in circle shape in front of her stomach

State pianificando una gravidanza? Se avete avuto rapporti durante i vostri giorni fertili (per calcolarli cliccate qui) è possibile che ci siate già riuscite. Ma dato che è ancora troppo presto per fare il test di gravidanza o gli esami del sangue, ecco qualche piccolo indizio che potrebbe aiutarvi a capire se state davvero per affrontare l’avventura più grande della vostra vita.

In generale, i sintomi più ricorrenti nella prima settimana di gravidanza sono molto simili a quelli della sindrome premestruale, e cioè:

  • tensione e gonfiore del seno
  • sensibilità agli odori
  • irritabilità
  • fame
  • stipsi
  • disturbi gastrointestinali (dolore, flatulenza, gonfiore)

Inoltre potrebbero verificarsi le cosiddette perdite da impianto, piccole perdite ematiche dovute al fatto che l’embrione si sta attaccando alla parete dell’utero. Di solito queste si verificano a 6-12 giorni dal concepimento.

I classici sintomi di una gravidanza in corso (scopriteli qui) di solito non si verificano tanto presto, quindi è importante non farsi troppe illusioni e pensare ad altro ancora per pochi giorni: quando il ritardo del ciclo sarà effettivo, anche solo di un giorno, potrete fare un test di gravidanza e scoprire la verità. Auguri!