Gravidanza, i primi sintomi

MD002200

Stai cercando di avere un bambino e non sai se sei in dolce attesa? Vediamo allora quali sono i sintomi che possono far pensare ad una gravidanza. Prima di tutto una doverosa premessa: spesso molti indizi che il ciclo sia imminente vengono scambiati per un inizio di gravidanza, per cui è facile confondersi.

Il più importante segnale è la mancanza di mestruazioni: se hai un ritardo, aspetta però almeno qualche giorno prima di effettuare il test di gravidanza. Questo infatti dà subito un responso certo solo nel caso in cui il ciclo sia particolarmente regolare.

Non è detto purtroppo che una amenorrea, cioè appunto l’assenza del mestruo, significhi che una gravidanza sia in corso. Soprattutto se si è in cerca di un figlio da qualche tempo o se il ciclo non è regolare, lo stress potrebbe avere fatto alterare le mestruazioni. Se il ciclo non arriva attendi almeno una settimana: usare un test di gravidanza prima può dare un esito negativo. Questo non significa che tu non sia incinta, ma che il livello della beta, gli ormoni che crescono in maniera esponenziale all’inizio della dolce attesa, è ancora troppo basso. Lo strumento più sicuro, quindi, è l’esame del sangue per verificare appunto la presenza della beta: se crescono e raddoppiano nei giorni successivi, allora complimenti!

Gli altri sintomi di un’avvenuta gravidanza sono abbastanza soggettivi: ad esempio la tensione al seno con l’areola più scura, oppure il dolore al basso ventre come i giorni che precedono il ciclo sono dei segnali che non tutte le donne hanno e che quindi possono essere tenuti in considerazione, ma non presi eccessivamente sul serio.

Ci sono poi delle donne che si accorgono di essere rimaste incinte perché da quasi subito avvertono una particolare sensibilità agli odori o delle forti nausee: anche in questo caso non si possono fare delle generalizzazioni. Le nausee possono infatti manifestarsi immediatamente oppure più avanti per poi terminare attorno al terzo mese. Altro segnale ancora è la stanchezza: ti senti spossata più del solito, avresti voglia di dormire e non ti spieghi come mai? Congratulazioni: forse il tuo sogno è diventato realtà.