Gravidanza: i cibi da evitare quando si aspetta un bebè

6351c6917fe3e96c68efa1e15e396413

Quando una donna aspetta un bambino la prima cosa che si chiede è cosa può e non può mangiare. Durante la gravidanza, infatti, è fondamentale scegliere i cibi giusti per favorire la crescita del feto e la sua salute.

Il cibo, infatti, per tutti i nove mesi della gravidanza, è una fonte di energia non solo per la mamma ma anche per il nascituro. E’ importantissimo, dunque, scegliere i cibi giusti quando ci si siede a tavola.

Innanzitutto, è bene evitare i salumi e gli insaccati crudi soprattutto se non si è immune alla toxoplasmosi, una malattia infettiva che, se contratta in gravidanza, può diventare pericolosa per lo sviluppo del feto.
Sulla tavola delle future mamme, invece, non deve mai mancare la frutta e la verdura: questi cibi sono ricchi di vitamine e sali minerali, utili per lo sviluppo del feto nel pancione, e, grazie al loro contenuto di acqua e fibre, aiutano a combattere la stitichezza. E’ importante, tuttavia, lavare bene la verdura cruda e la frutta, lasciandola in ammollo con acqua e bicarbonato e risciacquandola poi bene.

Da evitare con forza sono gli alcolici perché possono essere nocivi per il feto. The e caffè si possono bere, ma senza esagerare, perché contengono sostanze eccitanti.

Le proteine (carne, pesce, latte e latticini, uova) , invece, devono essere presenti ma è necessario alternarle perché sono fondamentali per la crescita del bambino. Soprattutto il latte e i suoi derivati non dovrebbero mancare in gravidanza, in quanto garantiscono un buon apporto di calcio, un minerale indispensabile per la struttura delle ossa del feto.

Non abbiate timori, inoltre, a mangiare il pesce: una recente ricerca condotta dalla prof.ssa Jean Golding ha smentito la presenza di una grande quantità di mercurio, nocivo per il feto. Il pesce, infatti, contribuisce solo per il 7% al livello totale di mercurio nel corpo delle future mamme. Un dato troppo basso per essere considerato pericoloso. Per quanto riguarda i molluschi, invece, il loro consumo va limitato perché possono contenere sostanze nocive. Se, tuttavia, si ha una voglia irrefrenabile di molluschi, meglio che siano freschissimi e soprattutto cotti.

Infine, l’uso del sale dev’essere limitato mentre si possono consumare a volontà tutte le spezie per insaporire i cibi. Solo con il pepe non si deve esagerare.