Come combattere i problemi di concepimento a tavola

Come combattere i problemi di concepimento a tavola

L’alimentazione resta un ottimo alleato per tutte quelle donne che hanno problemi di concepimento. Difatti capita spesso che problemi di infertilità si presentino sia nei casi di obesità sia in quelli di magrezza eccessiva. In entrambe le situazioni il primo sintomo di una cattiva ovulazione, e di conseguenza problemi di concepimento, è l’alterazione del livello degli ormoni.


La dottoressa Brooke Schantz, esperta di nutrizione, sottolinea come una giusta alimentazione possa essere un ottimo alleato per le donne che desiderano diventare madri.  Ed infatti spiega quanto sia importante “stabilire delle abitudini alimentari salutari e mantenere un peso sano è un buon primo passo per le donne che stanno cercando di concepire. Una dieta e uno stile di vita sani non sono solo un potenziale aiuto per la fertilità ma possono anche influenzare il benessere del feto e ridurre il rischio di complicazioni durante la gravidanza“.

La dieta che maggiormente rientra nei parametri di una buona e equilibrata alimentazione è senza dubbio la dieta mediterranea, la quale propone una riduzione dei cibi ricchi di grassi saturi a favore di quelli monoinsaturi, come l’olio d’oliva. Evidente è anche la riduzione delle proteine animali, mentre s’incoraggia il consumo di frutta, verdura e cereali. Sempre l’esperta consiglia un consumo di vegetali ricchi di ferro come i legumi e la frutta secca, di latticini, il tutto integrato con un multivitaminico studiato per le donne.

Sempre la dottoressa Schantz tiene a sottolineare come nel 40% dei casi i problemi di infertilità in una coppia sono da attribuirsi all’uomo, il quale deve, come la sua compagna, adeguarsi ad una stile di vita più sano. Anche l’obesità maschile può essere un nemico del concepimento in quanto può alterare il livello del testosterone in primis e, di conseguenza, di altri ormoni.