Ciao mamme (blogger): intervista ad Annabarbara Pezzella di “Coniugata. Due Figli”

Senza titolo copia

Per la nostra rubrica CiaoMamme (blogger), oggi intervistiamo Annabarbara Pezzella, autrice del blog Coniugata. Due figli.

Partiamo dall’inizio: come è nata l’idea di aprire un blog?
Un giorno ho cercato su Google “Mamma Blogger” . Mi sono apparsi molti blog di mamme che affrontavano mille problematiche inerenti la vita familiare delle mamme di oggi. Così ho pensato che volevo confrontare la mia esperienza con altre persone.

Dove e a chi vuoi arrivare scrivendo sul tuo blog?
Il mio blog è rivolto alle mamme lavoratrici, con le quali voglio condividere le peripezie necessarie ad uscire di casa la mattina in tempo per la campanella della scuola e la bollatrice dell’azienda; ma anche a tutte le donne che dopo la maternità non sono riuscite a reinserirsi nel mondo del lavoro.
Nel mio blog sono presenti sezioni che aiutano ad affrontare un colloquio di lavoro e a scrivere bene un curriculum, e molti contatti con le società di selezione del personale.
Naturalmente si possono trovare anche spunti per fare giochi e lavoretti con i bambini, nonchè riflessioni su temi vari, a volte frivoli a volte seri.

Quanto tempo dedichi al tuo blog durante la settimana?
Dipende da quanto tempo mi lasciano i miei figli. Normalmente scrivo la sera, dopo che li ho messi a letto, ma a volte sono talmente stanca che mi addormento prima di loro.

Hai mai pensato di mollare?
Spesso

Perché?
Mi chiedo se veramente interessa a qualcuno quello che scrivo. Poi vedo le statistiche del blog, i commenti o le mail, che mi arrivano da persone a me sconosciute, ma per le quali i miei post sono una piacevole consuetudine, e vado avanti

Hai inserito inserzioni o post sponsorizzati?
Ho pochi banner pubblicitari, per scelta.

Riesci a vivere di questo?
No, assolutamente.

Cosa ne pensa la tua famiglia del tuo blog?
I miei figli sono troppo piccoli per capire cosa vuol dire avere una mamma-blogger. Le mie più appasionate sostenitrici sono mia mamma e mia sorella.

Qual è il post più letto in assoluto?
Un post che ha dato vita a SpiderMammy, che vorrebbe essere uno spazio di condivisione tra genitori.

Qual è il post che vorresti fosse il più letto?
Un post che si intitola “Eppur li ho fatti uguali ” sulle inevitabili preferenze che tutti i genitori, anche se inconsapevolmente, fanno nel rapportarsi con i figli.

Commenti negativi: come ti comporti? Li blocchi, li pubblichi, li ignori, rispondi per le rime?
A dire il vero fino ad adesso non ne ho ricevuti, se arriveranno ci penserò.

Per finire, dai alle nostre lettrici 3 buoni motivi per leggerti!
Il mio blog non ha molte pretese. Quindi il motivo è uno solo. Condividere problemi diversi con persone che hanno vissuti similari per capire che, a volte, basta “buttarla sul ridere” per ridimensionare tutto.

BLOG: http://duefigli.blogspot.it
FACEBOOK: https://www.facebook.com/pages/SpiderMammy/263414427083349?fref=ts
GOOGLE +: https://plus.google.com/u/1/113987894977048903845/posts