Allattamento artificiale: come organizzarsi fuori casa

bambini-latte-mucca

L’allattamento al seno è la cosa migliore per un neonato: è comodo, economico, il latte è sempre pronto e alla giusta temperatura, senza contare che la mamma passa al proprio bambino i suoi anticorpi.

Qualora però non fosse possibile allattare al seno si deve ricorrere al latte artificiale. In commercio esistono sia quello in polvere sia quello liquido già pronto.

Per quanto riguarda la quantità è molto importante sapere che non si deve fare da soli, ma chiedere al pediatra la razione giusta da dare al bambino. Inizialmente i neonati mangiano 7 volte al giorno con un intervallo di 3 ore tra una poppata e l’altra, per poi diminuire a 5 attorno al terzo mese, sempre lasciando uno spazio di tre/quattro ore. Mediamente si parte con una dose di 80 ml per poi arrivare a 180 ml dopo tre mesi, anche se si tratta di dosi indicative che variano a seconda dell’appetito del bambino.

Se si allatta artificialmente, l’organizzazione fuori casa è fondamentale. Innanzitutto bisogna portarsi un paio di biberon già sterilizzati. Uno sterilizzatore può essere infatti un po’ ingombrante se si deve uscire per tempi brevi (mentre è importante portarlo con sé quando ad esempio si va in vacanza). Ricordatevi sempre di lavarvi le mani prima di prendere in mano il biberon e la tettarella per evitare il passaggio di germi.

Poi avete due alternative: o portarvi il latte artificiale sia in polvere sia liquido a temperatura ambiente e con la confezione chiusa (una volta aperta infatti bisogna conservarla in frigorifero) oppure preparare a casa i biberon e farli scaldare nello scalda biberon. Una volta pronti si possono portare con sé in una borsa termica adatta che tiene in caldo i biberon per circa quattro ore, evitando in questo modo di dover prendere sia lo scalda biberon sia la confezione di latte (quella in polvere infatti, una volta aperta, deve essere consumata entro tre settimane). Il latte non si può riutilizzare e, dopo averlo buttato, bisogna sterilizzare il biberon.

A proposito di sterilizzazione: bisogna sterilizzare tutte le parti del biberon ogni volta che le si usa. Se non avete lo sterilizzatore quando siete fuori casa, fate bollire dell’acqua e immergetevi ogni parte del biberon lasciandola per cinque minuti nel pentolino. Tirate fuori e lasciate raffreddare.